ictus emiplegia

“Mio marito in diverse occasioni ha avvertito uno strano intorpidimento in tutta la metà del corpo, dal volto alla gamba; avevo anche l'impressione che non riuscisse a capirmi. Episodi che duravano qualche ora, poi stava bene. Ci hanno detto che erano sintomi premonitori di un ictus, che putroppo si è poi verificato. Da quel giorno è emiplegico".

Sclerosi multipla

“Tutto è iniziato qualche anno fa: non vedevo bene, sentivo le gambe deboli e strane sensazioni, fin sotto la pianta dei piedi. Ho informato subito il mio medico di base, il quale mi ha indirizzata prima da un oculista e successivamente dal neurologo, che ha fatto poi luce sulla mia malattia. E dire che ho solo trent'anni, sono molto depressa".

Parkinson

“Mio padre ha settant'anni ed è affetto dal morbo di Parkinson. C'è voluto molto tempo per la diagnosi perchè inizialmente si sospettava una forte depressione; poi via via, ha manifestato sempre più i sintomi della malattia. Per fortuna è ancora autosufficiente, ma ora ha dolori ovunque e si muove poco. Sappiamo che la fisioterapia può aiutarci".

miolopatia ernia

“Voluminosa ernia discale, espulsa in sede nel canale spinale. Il tessuto discale erniato determina una compressione sulla superficie ventrale del midollo cervicale che in tale sede presenta una sfumata iperintensità di segnale nelle sequenze T2 dipendenti, per edema parenchimale". Dal referto di questa risonanza, emerge una mielopatia.

neuropatia radicolopatia

“La notte è un tormento, non so come mettere il braccio. Devo cambiare di continuo posizione altrimenti sento formicolare le dita. Alla fine riesco a dormire, ma a volte mi risveglio con la mano paralizzata!!! Ho sempre pensato ad un problema di circolazione, ma di recente ho fatto alcuni esami ed i medici mi hanno detto che è una neuropatia."

demenza anziani

Esistono purtroppo altre numerose malattie oltre quelle già descritte.
Un lungo elenco di patologie genetiche, congenite ed acquisite, che comportano serie disabilità e gravosi impegni per i familiari della persona malata, avviliti anche dai tagli economici alla sanità che complicano il lavoro del personale medico al servizio statale.